Stop agli adblocker su Facebook

Messenge-kc0D-U107020793024668-1024x576@LaStampa.it

Stop agli adblocker su Facebook

Non vi piace la pubblicità che ricevete su Facebook? Avete scaricato per i vostri dispositivi quei programmi che bloccano gli annunci pubblicitari? I famosi adblocker? Sappiate che avete fatto un sacco di fatica, inutile. Almeno se parliamo di Facebook. La società californiana, infatti, ha annunciato di aver approntato alcune modifiche alla piattaforma proprio per contrastare quei programmi che bloccano la pubblicità. Il perché, è presto detto: «Alcune società che realizzano adblocker accettano denaro per mostrare la pubblicità che avevano precedentemente bloccato – una pratica che confonde ancora di più le persone e che riduce il finanziamenti che servono a supportare il giornalismo e altri servizi gratuiti che utilizziamo sul web». Proprio come Facebook, «e gli ads supportano la nostra missione di dare agli utenti il potere di condividere e di rendere il mondo più aperto e connesso». Immediata è arrivata la risposta di Adblock Plus, uno dei programmi più usati per bloccare gli inserti pubblicitari su browser, che ha definito la scelta di Facebook «infelice».
Per il momento, la modifica riguarda solo la versione desktop. Sui dispositivi mobili, per ora, si possono continuare ad usare gli adblocker, ma solamente se si accede da browser: l’app, infatti, è da tempo immune.
Sul lato pubblicità, quindi, la scelta, ovvia per chi di pubblicità ci campa, è stata quella di dare più potere gli utenti. La promessa del social network, nello stesso post, è stata quella di effettuare un maggiore controllo sugli spot che appaiono in bacheca, per eliminare sì la pubblicità, ma solo quella «cattiva». Come è noto,l’algoritmo di Facebook crea alcune preferenze per ognuno degli iscritti, a seconda delle abitudini di navigazione: queste preferenze potranno essere modificate. Ad esempio: si potranno eliminare i banner sul mondo delle auto di grossa cilindrata anche se quel profilo è stato categorizzato come appartenente a un amante dei motori potenti».
Un contentino per tutti quelli che avevano accolto con gioia una via d’uscita dalla fastidiosa pubblicità.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.